Intervista al Alessandro Di Filippo, attaccante del Bellaria, prima della gara con il Sasso Marconi

Bellaria. Il Bellaria si deve arrendere alla Marignanese nel derby. I biancoazzurri di mister Mosconi, però, non hanno demeritato, partendo bene e facendo vedere anche un buon gioco. Alessandro Di Filippo, attaccante del Bellaria, autore dell’1-0 bellariese, commenta la prestazione di domenica:’Contro la Marignanese è arrivata una sconfitta che fa male, perché non meritavamo di perdere. Abbiamo cercato di imporre il nostro gioco fin dai primi minuti e ci siamo anche riusciti, andando subito in vantaggio e raddoppiando qualche minuto dopo.- continua Di Filippo- Gli episodi ci hanno penalizzato, i loro primi due gol erano molto dubbi: il rigore concesso molto discutibile e il secondo gol, secondo me, era in fuorigioco.’

Alessandro, come giudichi la prima parte di stagione del Bellaria?

‘Nella prima parte di campionato ci sono stati un po’ di problemi, perché la rosa era incompleta ed eravamo indietro con la preparazione. Abbiamo fatto molta fatica ad ingranare la marcia giusta.’

Come ti trovi in questa società?

‘A Bellaria mi trovo molto bene. I compagni sono fantastici e l’allenatore è molto bravo. Mister Mosconi ti riesce a dare una carica assurda, cosa molto importante per una squadra come la nostra.’

Nonostante le tante difficoltà, ora avete trovato gioco e risultati…. non è così?

‘Con l’inserimento di vari giocatori e di un mister preparato, siamo riusciti ad alzare la testa e riprendere il ritmo. Ad ogni gara noi cerchiamo di imporre il nostro gioco e portare a casa i tre punti.’

Domenica vi troverete di fronte la capolista Sasso Marconi…

‘Come in tutte le gare, noi scendiamo in campo per vincere, anche se giochiamo contro la prima in classifica. Sarà una vera e propria battaglia, ma per noi questo non è un problema, bensì una motivazione in più per convincere e convincerci che quella zona di classifica non ci appartiene.’

Ufficio Stampa Bellaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *